#KANGAROO ISLAND, IL MEGLIO DELL’AUSTRALIA IN UN’ISOLA

Un canguro beato sulla spiaggia di Kangaroo Island Con un traghetto da Cape Jervis, circa 2 ore di macchina da Adelaide, arriverete alla meravigliosa isola di Kangaroo Island, dove il nome dice tutto. Come fa un’isola verde e rigogliosa ad avere anche un suo deserto personale, spiagge bianche e baie magiche? Kangaroo Island ci riesce. Il tutto accompagnato da canguri che saltellano in mezzo alla strada, koala che riposano all’ombra di eucalipti, echidna che vi faranno sorridere con il loro camminare traballante e deciso ed emu che cercheranno di beccare tutto il cibo a loro disposizione. Diversamente dalle grandi città australiane, qui natura e animali sono l’anima dell’isola.

Kangaroo Island ha molto da offrire ai suoi visitatori: tre parchi nazionali, vino locale, alimenti tipicamente isolani, senza dimenticare delfini e balene che spesso vi faranno compagnia nelle baie. Parlando dei parchi, il Flinder Chase National Park è il più grande dell’isola e si trova all’estremo sud-ovest. Qui troverete tutti i paesaggi che spesso si trovano sulle cartoline e fotografie riguardanti questo paradiso terrestre come le Remarkable Rocks, rocce intagliate dal vento e dalla salsedine che svettano sulla scogliera a sud dell’isola. Un tripudio di colori, dove l’arancione acceso e il grigio delle rocce contrasta con l’azzurro e il blu intenso del mare; l’Admiral Arch, che sembra un’opera su misura di un famoso architetto per creare una cornice espressionista alla grotta sottostante, dove i leoni marini della Nuova Zelanda ne hanno fatto la loro casa. Potrete ammirarli dalla passerella in legno a pochi passi da loro, mentre si crogiolano sulle rocce e si rilassano al rumore delle onde.

vista dell'Admiral Arch

L’altro parco nazionale dell’isola è il Seal Bay Conservation Park, dove tra il bush e la splendida baia i leoni marini si sono creati una vera e propria colonia. Qui non ci sono gabbie o zoo, perchè sono loro i padroni di casa e voi sarete loro ospiti, ammirandoli mentre giocano o riposano dopo una delle loro lunghe escursioni in mare per cibarsi. Perchè come spiega il cartello lungo il Boardwalk loro sono: “Not lazy, just very tired”.

Foche rilassate sulla spiaggia

Il terzo e ultimo parco nazionale di Kangaroo Island, il Kelly Hill Conservation Park, vi mostra un altro lato del panorama naturalistico isolano: grotte sotterranee formate migliaia di anni fa e conosciute per le loro stalattiti di forme uniche. Una delle ultime scoperte? una stalattite a forma di scarpa da ballerina. Dopo l’umidità del mondo sotterraneo, godetevi un po’ di caldo e di sole nel Little Sahara, dune di sabbia altissime, dove potrete divertirvi scivolando giù con un surf. L’elemento che rende ancora più particolare questo ecosistema è come dall’alto delle dune vi potrete godere il verde del bush e le baie circostanti. Dalla flora alla fauna, dal paesaggio agli animali. Se le foche e i leoni marini non vi bastano, una passeggiata tra gli animali del Kangaroo Island Wildlife Park, a Parndana, è ciò che fa per voi.

Qui potrete non solo dare da mangiare a canguri e wallaby, ma anche tenere in braccio per qualche minuto uno degli animali simbolo del Paese, il koala. Ma non è tutto, qui troverete anche quokka, il cassowaries, una sorta di struzzo colorato, uccelli tipici australiani, echidna, aquile e addirittura un coccodrillo. Un’altra attività storica dell’isola, il Pellican Feeding, vi metterà a contatto con enormi pellicani. Si svolge tutti i giorni alle 5 del pomeriggio a Kingscote, una delle due cittadine principali di Kangaroo Island. Durante l’attività, “l’addetto ai pellicani” vi spiegherà tutto su questi splendidi volatili e sugli uccelli marini dell’isola. Queste sono solo alcune delle attività che Kangaroo Islan ha da offrirvi, un’isola che sicuramente vi lascerà un po’ di magia da riportarvi in patria.